GRAFOLOGIA

Il movimento della scrittura sul foglio, la sua distribuzione nello spazio, le dimensioni, le forme, il ritmo sono indicatori spontanei ed involontari delle specificità di ciascun individuo.
La Grafologia è la disciplina scientifica che si prefigge di osservare le caratteristiche della persona, quindi la vitalità delle dinamiche cerebrali, le espressioni bio-tipologiche che si evidenziano nelle attività che svolge e nei rapporti che intrattiene, attraverso l’osservazione della sua scrittura e, più in generale, della sua attività grafica spontanea.
Molte ricerche affermano che tra i diversi comportamenti espressivi l’attività grafica risulta quello più sofisticato e complesso. La scrittura quindi registra la specificità individuale in quanto nell’atto dello scrivere, risulta coinvolta tutta la soggettività personale nella sua unicità e nella sua complessa attività cerebrale e neuromuscolare.
A partire dalla funzione ideativa fino ai movimenti della mano e delle dita, è tutto l’individuo che scrivendo si muove sul foglio e ripropone in esso il suo modo particolare di essere.
Attraverso lo studio della scrittura è possibile comprendere meglio le potenzialità e le risorse di cui dispone ogni individuo non basta educare, bisogna anche saper comprendere il bambino e/o l’adulto che lascia il segno grafico.
Il grafologo educatore del gesto grafico è il professionista che favorisce, sostiene ed integra i processi dell’apprendimento dell’espressione del gesto grafico e della scrittura manuale. L’educatore svolge la propria attività non solo attraverso la prevenzione delle difficoltà grafo-motorie, ma anche favorendo lo sviluppo e l’educazione di un gesto grafico funzionale ed adeguato ai ritmi ed alle potenzialità personali.

Specialisti: DOTT.SSA PAOLA GARDONI